focus su

News

Festival della complessità 2018

Avvio della nona edizione, che si svolge da maggio a luglio 2018.

Leggi tutto...

L'Evento

Scenari complessi tra reale e digitale

Il nostro Complexity Education Project sta organizzando con lo Studio Saperessere e l'Università di Perugia una serie di incontri a numero chiuso

Leggi tutto...

Il sito

ART'USI

Arte, gioco e complessità creativa. Art’usi gioca con il nome del celebre ricettario di cucina di Pellegrino Artusi (1891) – che racchiude  casualmente i termini art e usi – per proporre una serie di esperienze concrete ("ricette"), che ruotano intorno alla storia dell’arte e ai suoi utilizzi,

Leggi tutto...
 
Complex Networks Everywhere

Si tratta di un sito che aggrega e suggerisce tutti i migliori video (lezioni, conferenze, discussioni, documentari) dedicati al mondo delle reti e dei sistemi complessi. Cliccate qui per accedere e scegliere il video da guardare poi su You Tube o altri canali video.

Leggi tutto...
 

Il Libro

Chi (cosa) filtra la nostra visione del mondo?

Qualche risposta a questa domanda inquietante ce la da il piccolo e agile volume intitolato "ALGORITMI. Il software culturale che regge le nostre vite"; autore Mario Pireddu, editore Luca Sossella. Uscito in libreria a novembre 2017 nella collana "Collassi".

La discussione in corso

Geopolitica di Trump

Un articolo di Pierluigi Fagan, l'autore di "Verso un mondo multipolare", sta alimentando una vivace e partecipata riflessione collettiva sui social network.

Leggi tutto...

Citazioni

"

Is it futile to aim for the discovery of general principles or a "unified theory" covering all complex systems? :: Mitchell

"


Chi Siamo

E-mail Stampa PDF

Il gruppo di studi e ricerche sulla Complexity education è stato fondato da Valerio Eletti nel 2008 presso il Laboratorio di e-learning LABEL Cattid dell'Università Sapienza di Roma.

Attualmente (primavera 2018) il gruppo opera in sinergia con lo Studio Saperessere e l'Università di Perugia, con il coordinamento di Valerio Eletti (presidente), Piero Dominici (direttore scientifico) e Massimo Conte (coordinatore editoriale).

Al suo attivo il gruppo di lavoro ha - tra le altre cose - la progettazione, la realizzazione e l'erogazione di diversi cicli di seminari dedicati a temi inerenti lo studio e i metodi formativi della complessità, in particolare nelle organizzazioni; inoltre partecipa alla progettazione e organizzazione del Festival della complessità, fin dalla sua nascita, nel 2010.

In particolare ricordiamo alcune delle attività più interessanti del Complexity Education Project:

2009: Simulazioni, best practices. Serious games, simulazioni immersive e business games.Dieci incontri con i principali attori pubblici e privati della progettazione di simulazioni e giochi didattici in Italia. I materiali si possono scaricare dal sito www.label-journal.it

2010: Complexity education. Introduzione al pensiero complesso. Quattro incontri interdisciplinari (tenuti da docenti dell'Università Sapienza di Roma e dell'Università di Modena e Reggio Emilia) organizzati presso il Ministero dello Sviluppo economico. I materiali si possono scaricare all'indirizzo: www.isticom.it/index.php/archivio-eventi/6-articoli/175-complexity-education-introduzione-al-pensiero-complesso

2010: Complexity education. La complessità nelle organizzazioni: come, quando e perché. Quattro incontri focalizzati sul management in condizioni di complessità organizzati presso il Ministero dello Sviluppo economico. Relatori Alessandro Cravera (Newton Management Innovation del Gruppo 24 ore), Alberto De Toni (Università di Udine), Roberto Serra (Università di Modena e Reggio Emilia), Alberto Gandolfi (Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana, Lugano). I materiali si possono scaricare all'indirizzo: www.isticom.it/index.php/archivio-eventi/6-articoli/190-evidenza-complexity-education-2

2010 - 2018: Festival della complessità. Otto edizioni di un Festival nazionale (le ultime edizioni si sono svolte ogni anno in una quarantina di città diverse) dedicato allo studio e alle applicazioni del paradigma cognitivo complesso nelle più diverse discipline, dalla medicina al management, dall'arte alla formazione, dalla comunicazione all'economia. Per consultare le centinaia di eventi, conferenze, convegni e incontri organizzati dal CEP in collaborazione con Dedalo97 e altre associazioni, si veda l'archivio delle vecchie edizioni del Festival.

Ultimo aggiornamento Sabato 07 Aprile 2018 20:14  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna